Sabato 31 Marzo 2018

La giornata di sabato si aprirà poco nuvolosa su tutta la Calabria; ma si andrà verso ad un peggioramento con il passare delle ore.

I primi effetti dell’arrivo della nuova perturbazione si avranno in tarda mattinata sull’alto Tirreno cosentino, con piogge sparse inizialmente tra pollino e catena costiera, per poi espandersi verso la Sila e i  settori tirrenici centrali.

Nel pomeriggio si prevede un peggioramento,con precipitazioni più invadenti, le quali potranno affacciarsi localmente anche sul catanzarese e versanti presilani ionici.

Maltempo che andrà a perfezionarsi in serata, con l’ingresso di correnti più fredde che, accompagnate da altre precipitazioni, potrà far scendere la neve sui 1300/1400m circa.

Aumenta la ventilazione, con venti tesi e a tratti forti di libeccio.

22 Marzo, Nevica sulla Sila

La giornata odierna sta portando maltempo diffuso sulla Calabria, piogge a tratti intense si registrano sul cosentino, ma le precipitazioni interessano integralmente la Calabria

Fig. 1 Immagine ripresa dal Radar della protezione Civile

 

Come possiamo vedere dall’immagine radar in fig. 1, le aree più interessate sono i settori tirrenici e la provincia di Cosenza (possiamo seguire l’aggiornamento del radar su questa pagina https://www.meteopresila.it/radar/).

Anche i nostri monti vengono interessate dalle precipitazioni, e la combinata con l’aria fredda in ingresso sta portando a nevicate diffuse, con quota neve in calo.

Attualmente la neve raggiunge i 1000/1200m , e possiamo vedere a proposito le aree interessate tramite le webcam installate sul territorio

Nelle prossime ore avremo un ulteriore calo delle temperature, e ancora piogge.

In serata , le precipitazioni si andranno ad attenuare leggermente, sopratutto sulla Calabria meridionale; mentre continueranno sui settori del cosentino e della Calabria centro settentrionale.

Sabato 17 Marzo 2018

Non mettete via cappelli e cappotti.. Nella giornata di sabato avremo un drastico calo termico, che si farà sentire soprattutto dal pomeriggio sera.

Al mattino avremo cieli generalmente poco nuvolosi o velati; maggiori coperture si svilupperanno sui versanti tirrenici e possibili precipitazioni potranno affacciarsi sulla tarda mattinata sui rilievi del Pollino, più stabile nel resto della regione.

Fig. 1 – Grafico di sintesi dell’andamento delle temperature (isoterme a 1400m circa) delle precipitazioni previste – GFS

Dal pomeriggio le correnti gireranno da maestrale, da cui deriverà la formazione di maggiore nuvolosità ed instabilità in ingresso dai quadranti occidentali. Si prevedono piogge sparse sui settori tirrenici, con occasionali sconfinamenti sul catanzarese.

Sempre dal pomeriggio, si accentuerà l’abbassamento delle temperature, le quali caleranno vistosamente.

In serata la situazione andrà verso un lieve peggioramento, con maggiori precipitazioni sulle fasce tirreniche, sulla Sila e occasionalmente sui settori ionici.

Temperature in netto Calo come abbiamo detto, con valori che raggiungeranno i 20°C in mattinata, mentre si scenderà sui 12-10°C in serata.

Venti meridionali al mattino, ma in rotazione da maestrale dal pomeriggio.

Arriva GHIBLI, ondata di calore dal nord Africa.

Domani, venerdì 16, ARRIVA GHIBLI. ma chi è questo GHIBLI?

Un’ intensa ondata di calore sta per arrivare sulla Calabria (Fig. 1)… tutta colpa del vento ghibli, IL VENTO DEL DESERTO.

Ghibli spira normalmente da S/SE, proviene direttamente dal deserto del Sahara, in origine molto secco e caldo, passando per le coste Libiche e attraversando il mare si carica di umidità arrivando da noi col nome di scirocco.

Una delle caratteristiche principali è la quantità di polvere desertica trasportata (Fig. 2), domani avremo addirittura picchi di 180 ugr/m3 (microgrammi per metro-cubo) di polvere desertica nell’aria che colorerà un po’ i panorami di giallo.

Fig. 1

 

Fig. 2


In queste occasioni farà addirittura più caldo sui monti che lungo le coste esposte ai venti da sud in quanto lo strato d’aria più basso scorrendo sul mare si raffredda leggermente e su alcune aree costiere si potrebbe addirittura avere una foschia molto densa dovuta al grande carico di umidità trasportato che condensa in prossimità della costa.

Al contrario, nelle aree di vento di caduta le temperature potrebbero risultare molto più elevate.

La giornata sarà comunque piuttosto nuvolosa, ma nonostante ciò le isoterme saranno quasi da giornata estiva.

Attenzione al crollo termico di sabato.

Mercoledì 14 Marzo 2018

Al mattino, la presenza attiva di correnti di libeccio potrebbe favorire la formazione di nuvolosità in arrivo dal Tirreno, da cui si potrebbero avere precipitazioni a ridosso dei versanti occidentali della Calabria, specie tra cosentino e lametino.

Piogge che non saranno comunque particolarmente intese.

Nel pomeriggio, si prevedono possibili piogge residue, ma andremo verso un netto miglioramento, con schiarite sempre maggiori.

Ulteriore miglioramento in serata, grazie all’arrivo dell’alta pressione che, in movimento sul mediterraneo verso est, porterà ad una maggiore stabilità.

Temperature il lieve aumento.

Lunedì 12 Marzo 2018

Torna il  maltempo sulla Calabria.

Piogge in arrivo dai quadranti occidentali andranno ad interessare la Calabria tirrenica, con piogge a tratti intense, specie su cosentino e vibonese.

Temperature in forte calo.

Marzo, prime parentesi calde sulla Calabria.

La seconda domenica di Marzo si sta caratterizzando per un buon assaggio primaverile.

Temperature ben oltre la media raggiungono tutta la Calabria, con punte di oltre 23°C tra il lametino e il cosentino (23.6°C tra Altilia Cs  e Grimaldi Cs) .

Sui rilievi valori superiori ai 17°C (Fig. 2) si raggiungono sulla Sila.

fig. 1 – Mappa valore termici registrati – www.meteonetwork.it/rete/livemap/

 

Fig. 2 – Dati della stazione meteo Sila Piccola, visibile su : https://www.meteopresila.it/stazioni-meteo/stazione-meteo-sila-piccola-taverna-cz/

Tutto ciò è conseguenza di una rimonta anticiclonica di passaggio, che, insieme all’approfondirsi di una saccadura sulla Stagna, pilotano correnti calde dal nord Africa verso nord; e nelle nostre lande arrivano masse d’aria con addirittura picchi di isoterme +13°C/+14°C a 850hpa (1400mt circa).

Fig. 3 – Mappa pressione e geo-potenziali – GFS

Come da titolo però sarà solo una parentesi, Transeunte.

Già nelle prime ore di lunedì 12, verremo interessati dal peggioramento presente attualmente al nord Italia, il quale scivolerà lentamente verso sud, determinando una rotazione dei venti da maestrale, con un conseguente CROLLO termico di circa 10 gradi nel pomeriggio sera di lunedì con l’arrivo di un po’ di maltempo.

Fig. 4 – Grafico sintetico proiezioni temperature a 1400m circa e precipitazioni.

Insomma marzo fa il suo lavoro, e di oscillazioni di questo tipo ne vedremo anche nel proseguo del mese.

Ciò deriva dal trovarsi in un periodo in cui, da un lato abbiamo le zone tropicali che iniziano a scaldarsi, e dall’altro le zone polari sono ancora molto fredde.

Giovedì 08 Marzo 2018

In questa giornata dell’8 Marzo, si prevede il ritorno l’alta pressione.

Al mattino piogge residue interesseranno ancora i settori tirrenici tra cosentino e lametino, ma si prevedono esaurirsi nell’arco della mattinata.

Precipitazioni a carattere nevoso potranno esserci durante la notte sui rilievi oltre i 1200/1300m.

Dal pomeriggio, la rimonta dell’alta pressione andrà gradualmente a riportare maggiori schiarite, e a far aumentare le temperature.

In serata si prevedono cieli poco nuvolosi.

Temperature in aumento durante la giornata.

Marzo: inizio un po’ incerto, ma poi migliora.

Con questa settimana si conclude il mese di Febbraio per dare spazio a Marzo; e al livello meteorologico questo coincide con la fine anche dell’inverno.

Infatti, se con il primo di Dicembre entriamo in inverno, chiudiamo il trimestre con il primo di Marzo, entrando (sempre meteorologicamente parlando) in primavera.

In questa occasione, il primo giorno di Marzo inizierà sotto la pioggia, infatti per mercoledì è previsto il passaggio di una perturbazione che, durante la giornata si prevede apportare precipitazioni sulla Calabria, soprattutto quella tirrenica centrale e settentrionale, con possibili acquazzoni.

fig. 1

Fig. 1

In pratica, partendo dalla osservazione della situazione sinottica in scala europea (Fig 1), abbiamo la presenza di un promontorio di alta pressione che è spalmato dal Atlantico verso est, verso l’Europa occidentale e centrale; mentre sulla Gran Bretagna si è posizionato ed approfondito un grosso sistema depressionario con centro ad est dell’Irlanda; nelle prossime ore il centro della bassa pressione andrà a muoversi verso la Scandinavia, mentre la saccatura si prevede espandersi verso sud, portando così aria di origine polare dal nord Atlantico verso le regioni europee meridionali ed il Mediterraneo.

Questo comporta l’entrata del flusso atlantico tramite la Francia nel bacino mediterraneo, provocando, instabilità diffusa sulle regioni tirreniche e, per la giornata di Mercoledì, l’instabilità raggiungerà la Calabria con gli effetti che abbiamo detto sopra, insieme ad una diminuzione delle temperature.

Fig. 2 precip

Fig 2 mappa precipitazioni

Sarà però un passaggio veloce, che durerà infatti solo per la giornata del primo di Marzo.

Successivamente l’alta pressione riprenderà a coinvolgere il sud d’Italia allontanando l’instabilità, garantendo altre 36/48 ore di tempo stabile sulla nostra regione.

Per il fine settimana al momento è presto per dire cosa potremmo aspettarci.

Restate in aggiornamento.

Associazione Meteopresila

Fonte immagini:

meteoincalabria.it

meteopt.com

Salva