Lunedì 8 Ottobre 2018

Aumenta la pressione sul Mar Tirreno e ciò va a determinare un miglioramento delle condizioni meteo; ma avremo ancora piogge nell’arco della giornata.

Infatti la Calabria, trovandosi sul bordo di questa area anticiclonica, potrà subire comunque instabilità pomeridiane per l’ingresso di correnti settentrionali.

Più in dettaglio; questo lunedì si aprirà con una mattinata serena o poco nuvolosa su tutta la regione, tempo buono quindi fino a tarda mattinata.

Verso le ore centrali però, la nuvolosità si prevede in aumento sui rilievi interni, sopratutto sulla Sila e presila ionica; situazione questa, derivante come detto, dalla presenza durante la giornata di correnti settentrionali.

Nel pomeriggio avremo quindi alte possibilità che di formino piogge  o rovesci sui versanti presilani ionici,  con maggiore probabilità tra catanzarese e crotonese.

Nel proseguo, ad inizio serata, precipitazioni potranno raggiungere i versanti dell’alto ionio cosentino e del Pollino orientale, per l’ingresso dal golfo di Taranto di addensamenti nuvolosi.

Torna il sereno ovunque in serata, con ampie schiarite.

Temperature in lieve aumento sui versanti tirrenici, valori in lieve calo invece sulle ioniche.

Venti moderati settentrionali, con locali raffiche più intense sulle fasce ioniche.

Lunedì 12 Marzo 2018

Torna il  maltempo sulla Calabria.

Piogge in arrivo dai quadranti occidentali andranno ad interessare la Calabria tirrenica, con piogge a tratti intense, specie su cosentino e vibonese.

Temperature in forte calo.

Lunedì 26 Febbraio 2018

Inizio settimana all’insegna del freddo continentale.

Le correnti fredde vanno ad intensificarsi, portando con se precipitazioni e ulteriore calo termico (vedi fig.1).

Fig. 1 – Temperature e venti in quota (1400m circa)

Al mattino avremo cieli coperti su tutta la regione, le precipitazioni inizieranno a cadere sui settori tirrenici, per poi avanzare verso l’interno andando a coprire nell’arco della giornata tutta la regione.

Precipitazioni più intense sono previste sulla tarda mattinata, e in questa prima fase della giornata, la Calabria centro settentrionale potrebbe essere maggiormente interessata. Neve a ridosso dei versanti occidentali tra Pollino, Sila e Serre; rilievi che saranno interessati da nevicate a tratti abbondanti.

Il crotonese si prevede più riparato in questa fase.

Le precipitazioni a carattere nevoso sono ancora soggette a cambiamenti, ma in linea di massima possiamo aspettarci quanto segue (Vedi Figura 3):

Rischio neve in mattinata su quote basse per la Calabria settentrionale,  dai 400m per il Pollino e Sila Greca, simile o poco più in alto anche per la Sila grande e la catena Costiera; si sale ancora un po’ per la Sila Piccola e il Reventino, sui 6-700m ,  e 900 circa per le Serre.

Quest’ultime quote descritte, andranno a salire un po’ sulla tarda mattinata; ma si torna a scendere nuovamente dal pomeriggio.

Attenzione, sempre sulla tarda mattinata come abbiamo detto si prevedono maggiori precipitazioni, e nei momenti più intensi,  ciò diventa una variabile che potrebbe abbassare ulteriormente la quota neve, ed estenderla anche su zone non evidenziate sulla mappa (fig.2).

Fig. 2 – Rappresentazione delle aree a rischio neve nella giornata di Lunedì 26 – Modello MC-EMM2, fonte meteoincalabria.it

Fig. 3 – Rappresentazione grafica quota neve

 

Nel pomeriggio continua l’ingresso delle correnti settentrionali, avremo quindi un calo ulteriore delle temperature, a partire dai settori settentrionali, dove la quota neve potrebbe abbassarsi ulteriormente, anche fino ai 200m sul Pollino e Calabria ionica settentrionale.

In serata, le precipitazioni si prevedono in però in calo, lasciando spazio a maggiori schiarite, pertanto anche le nevicate andranno a diminuire (attenzione però ad eventuali isolate precipitazioni, che potrebbero arrivare come neve quote molto basse).

Maggiore resistenza invece potranno avere le precipitazioni a ridosso dei rilievi delle Serre e dell’Aspromonte.

Temperature in calo ulteriore ovunque,  con gelate diffuse in nottata.

Venti settentrionali, a tratti forti sopratutto sui settori ionici centro meridionali, a tratti a carattere di burrasca.

Lunedì 19 Febbraio 2018

Un rapido passaggio di una perturbazione dal Tirreno verso levante, porterà della instabilità dalla seconda parte della giornata.

Al mattino si prevedono cieli poco nuvolosi o velati; non sono previste precipitazioni.

Dal pomeriggio aumentano le correnti occidentali/sud-occidentali  sulla nostra regione, la nuvolosità si prevede in aumento , sopratutto a ridosso dei rilievi, dove non si escludono precipitazioni diffuse, anche se deboli.

Le precipitazioni si potranno avere un po’ su tutto il territorio regionale, specie in serata, ma a macchia di leopardo; i più esposti saranno i settori tirrenici, un po’ più protetti dovrebbero essere i settori ionici.

Temperature in lieve calo, la quota neve si prevede alta, sui 1700/1800m.

Venti deboli occidentali.

Meteo Pasqua, Aggiornamenti.

Aggiornamenti per le condizioni meteo per le giornate di Domani e Dopodomani.

Ci siamo lasciati ieri con – questo Articolo – con una situazione di instabilità diffusa sia per la giornata di Pasqua che per lunedì di Pasquetta.

24h piogge Pasqua

Mappa precipitazioni in 24h per Domenica 16/04. fonte Dati: meteoincalabria.it/wrf

Gli ultimi aggiornamenti portano a vedere una situazione che, per la giornata di Pasqua conferma quanto detto ieri, con piogge sparse su gran parte del territorio. Gli addensamenti andranno ad aumentare sopratutto sul finire della mattinata, e potranno formare precipitazioni a partire dai settori tirrenici centro settentrionali e dal cosentino; precipitazioni che andranno poi a coinvolgere anche l’entroterra e in modo discontinuo anche parte dei settori ionici.

Miglioramenti dalla serata, con l’allontanamento del fronte di maltempo, anche se dei residui di questo passaggio perturbato potrebbe continuare a creare qualche precipitazione su vibonese e crotonese.

Per la giornata di Pasquetta, si va verso una previsione più ottimistica, con precipitazioni più scarse, e maggiori aperture.

dopodomani

Resta comunque qualche incertezza, ma in generale possiamo aspettarci sulla Calabria cieli nuvolosi o parzialmente nuvolosi, con maggiori addensamenti previsti sui versanti tirrenici  e sui rilievi della Sila e delle Serre.

Le precipitazioni sembrano essere al momento probabili a ridosso dei versanti tirrenici centro meridionali, ma con deboli fenomeni.

Altri fenomeni precipitativi potranno arrivare sui versanti ionici della Sila e del Pollino, per la possibile formazione di corpi nuvolosi pomeridiani; vengono però previsti, anche in questo caso, come fenomeni di entità modesta e localizzati.

I venti saranno moderati occidentali, e non dovrebbero creare particolari disagi.

Ass. Meteopresila

Salva

Salva

Prime precipitazioni per Febbraio 2017

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

.
La prima domenica di Febbraio si prevede variabile; con cieli per lo più coperti al mattino sulla Calabria centro-settentrionale e con possibili piovaschi sulle fasce tirreniche, sopratutto sui rilievi della Catena Costiera e sul cosentino.
Nel pomeriggio la situazione resterà simile alla mattinata, ma in miglioramento poi in serata.
Bello sulla Calabria meridionale.
.
Figura 2

Aree interessate dalle precipitazioni Lunedì 6.

Lunedì avremo piogge più intense dai settori tirrenici, con precipitazioni sparse su gran parte della Calabria.
I settori più esposti saranno proprio le aree tirreniche (Nell’immagine sopra possiamo vedere le aree più esposte in azzurro-blu), specialmente quelle centro settentrionali, dove si potrebbero avere locali fenomeni più intensi; meglio sulle aree ioniche, specie sul Crotonese, dove avremo maggiori schiarite.
Ritorna la neve sui rilievi, con quote inizialmente sopra i 1600m per poi scendere fino ai 1200m.