Lunedì 14 Gennaio 2019

Lunedì all’insegna del maltempo sulla Calabria.

Una nuova perturbazione andrà ad investire la Calabria, sopratutto nelle ore tra la mattinata e il primo pomeriggio.

La giornata quindi si aprirà con piogge sparse sulla Calabria tirrenica centro settentrionale, in avanzamento durante la mattinata nei settori interni e anche sui versanti ionici, specie sul catanzarese.

Il crotonese e l’alto ionio si prevedono più riparati, ma comunque interessati da precipitazioni.

Nel pomeriggio si prevede arrivare un secondo impulso con altre precipitazioni ad attraversate la Calabria; le fasce tirreniche saranno sempre in prima fila, ma in questa fase i versanti tirrenici centro meridionali potranno essere più interessati.

Migliora in serata, anche se resteranno piogge residue, le quali si esauriranno entro fine giornata.

Le temperature saranno in aumento nei valori minimi, pertanto la quota neve andrà a salire oltre i 1000m in mattinata, per poi salire ulteriormente oltre i 1300.

In serata però torneremo nuovamente a calare, per l’arrivo di nuove correnti fredde.

La ventilazione si prevede a tratti tesa a regime di brezza.

Domenica 13 Gennaio 2019

La giornata odierna si aprirà serena su tutta la regione, con solo alcune velature di passaggio.

Nel proseguo della mattinata le coperture nuvolose andranno ad aumentare, ma non si prevedono fenomeni precipitativi, se non deboli e sui rilievi.

Nel pomeriggio addensamenti sui settori tirrenici potrebbero apportare delle precipitazioni, che comunque si prevedono anche in questo caso deboli.

Quota neve in aumento sopra i 1000m.

Peggiora in serata, con l’arrivo dal Tirreno di maggiore apporti di umidità e di addensamenti nuvolosi; in tarda serata/notte, arriveranno altre precipitazioni sui settori tirrenici della Calabria, le quali anticiperanno le piogge che poi arriveranno nella giornata di lunedì.

Temperature in aumento nel corso della giornata.

Ventilazione sostenuta.

Sabato 12 Gennaio 2019

Ritorna un po’ di sereno sulla Calabria.

Al mattino la nuvolosità sarà ancora presente, sopratutto sui rilievi, ma non sono previste precipitazioni.

Nel proseguo della giornata si prevede una maggiore schiarita, con cieli via via sempre più liberi.

In serata si prevedono cieli praticamente sereni su tutto il territorio regionale.

Venerdì 11 gennaio 2019

Tempo in miglioramento sulla Calabria, grazie all’allontanamento del centro di bassa pressione.

Residue di piogge resisteranno ancora sulla regione, specialmente tra lametino e vibonese, e delle nevicate potranno interessare i rilievi tra Sila e serre.

 

Giovedì 10 gennaio 2019

Il maltempo andrà a condizionare questa giornata, portando piogge diffuse e nevicate localmente fino a quote collinari.

Responsabile di questo è la presenza di un centro di bassa pressione in movimento dal mar Tirreno verso lo Ionio, che andrà a favorire un freddo richiamo di aria dai Balcani insieme all’apporto di piogge su tutta la regione.

Piogge e rovesci si avranno fin dalle prime ore, con i versanti tirrenici tra cosentino e lametino in prima linea, nel proseguo della mattinata le precipitazioni andranno a coprire i versanti tirrenici centro meridionali (anche se in modo più marginale).

Le precipitazioni raggiungeranno anche i settori interni e i versanti ionici, sopratutto il catanzarese; i settori del crotonese invece saranno più riparati, ma non immuni.

La quota neve sarà molto bassa sulla Calabria settentrionale.

In mattinata la neve cadrà sui rilievi del Pollino, della Catena Costiera e della Sila, con una quota sui 500m circa.

Sui versanti della Sila Piccola e preSila catanzarese la quota si prevede sui 600/700m, essendo più riparati dalle correnti fredde in ingresso; attenzione però a possibili sconfinamenti a quote più in basso, dato in caso di precipitazioni più abbondanti o correnti più favorevoli all’abbassamento della temperatura.

Attenzione nella valle del Crati, dove la neve potrebbe spingersi più in basso rispetto ai valori sopra descritti (ipotesi che per prudenza è meglio tenere in considerazione).

Neve sui rilievi delle serre e dell’Aspromonte, anche se le precipitazioni qui vengono viste più deboli; quota neve prevista sui 900m

Tempo in miglioramento dalla sera, in seguito al progressivo allontanamento verso levante del nucleo di bassa pressione.

Temperature in netta diminuzione, sopratutto in serata e specialmente sulla Calabria centro settentrionale e sui versanti tirrenici.

Venti moderati o a tratti forti di Maestrale.

Maltempo, nuova ondata di freddo e neve sulla Calabria.

Nelle prossime ore entreremo in una nova fase di maltempo, in cui le temperature giocheranno su un’altalena che DAL GELO di stamane, ci porterà domani ALLA PIOGGIA, e Giovedì ALLA NEVE a quote collinari.

Dopo la fase gelida appena avuta, dal pomeriggio di oggi, martedì 8, le temperature saranno in sensibile aumento.

Fig. 1 –  Grafico rappresentante l’andamento delle temperature a 1400m circa, insieme alle probabili precipitazioni. – andamento previsto dal modello GFS. Maggiori informazioni su come leggere il grafico QUI

Nel frattempo una perturbazione è in arrivo proprio da stasera e inizierà a portare nuovo maltempo sulla Calabria.
Già in serata perciò pioggia in arrivo dal Tirreno, con neve sui 1100, ma con quota neve in salita.

Tra la notte e mercoledì un bel po’ di pioggia e considerato l’aumento termico quota neve sui 1200-1300 con nevone sulla Sila e accumuli consistenti a partire dai 1400m.


ATTENZIONE AL PASSAGGIO SUCCESSIVO.

Dalla serata di mercoledì nuova aria fredda inizierà ad affluire sulla regione, facendo scendere la quota neve.

Il minimo di bassa pressione, nel suo vagare verso sud-est si posizionerà tra il mar Ionio e l’adriatico (Vedi fig.2); da li potrà favorire ancora precipitazioni sulla Calabria e al contempo permettere all’aria fredda di raggiungere la nostra regione.

Fig.2 – Situazione Sinottica prevista per giorno 10/01 mattina – Modello GFS 12z

Ciò comporterà l’inevitabile calo ulteriore della quota neve, e guardando gli aggiornamenti odierni (Vedi mappe da fig.3 e fig.5) tra la notte di mercoledì e la mattinata di giovedì, potrebbe fare la comparsa la neve anche fino a 600-700mt, sopratutto sui rilievi del Pollino, della Catena Costiera e della Sila.

Non escludiamo episodi anche più in basso, sopratutto sul cosentino, dove potrebbe arrivare anche sul capoluogo.

Fig.3 – Situazione delle temperature previste in quota prevista per giorno 10/01 mattina – Modello GFS 12z

Fig.4 – Previsione delle precipitazioni simulate dal modello GFS 12z giorno 10/01 mattina

Fig.5 – Previsione delle tipologie di precipitazioni, simulazione realizzata dal modello wrf meteonetwork per giorno 10/01 mattina

La situazione è altamente interessante ed esplosiva ma occhio a prossimi run.

Con piccoli spostamenti del minimo la situazione varierebbe e non di poco.

Associazione Meteopresila

in Collaborazione con Domenico Talarico

Mercoledì 09 Gennaio 2019

Un’area di bassa pressione si prevede formarsi a ridosso dell’Italia meridionale, provocando una spiccata instabilità e possibili acquazzoni.

Al mattino partiremo con piogge diffuse su tutta la regione, in particolar modo sui settori tirrenici, i quali saranno esposti alle correnti di maestrale e ponente in arrivo.

Possibili fenomeni intensi di precipitazioni in questa fase a ridosso dei versanti tra il cosentino e il lamentino.

Ritorna la neve sui rilievi, e la quota neve viene prevista sopra 1000m, ma in rialzo.

Nel proseguo della giornata saremo ancora sotto il tiro delle precipitazioni, ciò porterà a piogge più diffuse su tutto il territorio regionale, anche i settori ionici ne verranno interessati. L’area più protetta sarà il crotonese, dove le precipitazioni saranno meno abbondanti, ma non mancheranno.

Quota neve in aumento come detto, ma si dovrebbe attestare sui 1300m circa; possibili nevicate abbondanti sull’alto piano silano sopra questa quota (accumuli anche di 1m non sono da escludere nell’arco dell’evento).

Migliora in serata, con precipitazioni in calo su tutta la regione, anche se le temperature andranno a scendere e con esso la quota neve, che potrebbe raggiungere i 900m.

Le temperature si prevedono stazionarie durante la giornata, ma in calo poi dalla sera.

Martedì 08 Gennaio 2019

Il nucleo di aria gelida è in allontanamento verso est e in seguito a questo arrivano correnti più miti da Ovest, le quali porteranno temperature un po’ più alte, ma anche un maggiore apporto di umidità che si farà “sentire in serata”.

Più in dettaglio:

Al mattino la giornata si aprirà Serena, ma ancora molto fredda; nella notte le temperature potranno scendere nuovamente sotto zero fino in collina, e anche in nostri capoluoghi potranno avvicinarsi molto a valori intorno allo zero.

Cosenza in particolare, tra i vari capoluoghi  potrebbe tornare in territorio negativo.

Nel corso della mattinata però andremo verso un rapido aumento della temperature.

Nel pomeriggio, la situazione si manterrà ancora stabile, ma da occidente arriveranno nuove coperture nuvolose che andranno a interessare i settori tirrenici  settentrionali, ma non sono previste piogge in questa fase..

Possibili precipitazioni potranno raggiungere l’alto tirreno cosentino in serata / tarda serata; in questo caso la neve si riaffaccerebbe sui rilievi, e la quota neve viene prevista sui 700m sul Pollino, ma in rialzo.

I venti soffieranno da maestrale, in rinforzo in serata.

Lunedì 7 Gennaio 2018

Tornano le fredde correnti di tramontana, temperature nuovamente in calo.

Nel corso della giornata deboli precipitazioni si potranno affacciare sulla Sila Greca, ma senza fenomeni di rilievo.

Tempo soleggiato o poco nuvoloso sul resto della regione.

Domenica 06 gennaio 2018

Riprendono a salire le temperature, anche se nella notte avremo instabilità diffusa.

Nelle prime ore avremo cieli nuvolosi sulla Calabria settentrionale, precipitazioni andranno ad interessare il cosentino e parte della Sila; quota neve a livelli collinari, sopratutto sui versanti presilani occidentali.

Altre precipitazioni si potranno formare sui settori tirrenici, sopratutto tra vibonese e reggino; quota neve prevista intorno ai 800/1000 m su Serre e Aspromonte.

Miglioramenti si avranno già nel corso del mattino, con cieli in rasserenamento ovunque.

Sul resto della regione i cieli si manterranno sereni o poco nuvolosi.

In serata da nord, nuovi corpi nuvolosi si affacceranno sulla Calabria, andando a interessare i versanti ionici settentrionali, tra crotonese e cosentino ionico; possibili livei piovaschi non vengono esclusi.

Temperature in deciso aumento.

1 2 3 4 87