paesaggio-innevato-3bmeteo-63195

Sta per concludersi il primo assaggio di primavera che ha interessato la nostra regione i primissimi giorni di Marzo; a mettere in crisi l’anticiclone delle Azzorre ci penserà una nuova irruzione artico marittima che da domani detterà legge sull’Europa centrale. Giá dalla tarda serata odierna le prime piogge, seppur di debole intensità andranno ad interessare la parte centro-occidentale con le temperature che comunque non subiranno sostanziali variazioni.
Giovedì irrompe l’aria fredda tramite il Rodano, inizialmente i venti ruoteranno da sud-est verso ovest favorendo una temporanea risalita sciroccale.

Nel corso della tarda mattinata i venti gireranno rapidamente a Maestrale, poi a per poi confermarsi in Tramontana in serata. Contestualmente le precipitazioni, al più moderate, interesseranno tutti i settori. Calano le temperature e la quota neve, c’é da evidenziare che inizialmente la neve rimarrà confinata tra i 1200-1400mt. nel corso del giorno, con l’affluenza di correnti più fredde, la neve potrebbe raggiungere la collina, in modo particolare nell’occidente, leggermente più alte nel settentrione comunque comprese tra i 600-800mt. É inutile ribadire che l’osservato speciale risulterà il nostro Appennino con copiosissime nevicate e accumuli davvero ingenti per il periodo.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *