Siamo arrivati quasi alla fine di quest’ondata di mal tempo, la bassa pressione è ormai in allontanamento a favore dell’alta pressione, e andrà a portare via anche le precipitazioni, che comunque, saranno ancora presenti fino alla mattinata di Lunedì, sulle aree ioniche delle Serre e dell’Aspromonte.

posizione minimo_______ mappapluvio

Ciò che si più osservare di questo fine settimana di mal tempo, è la persistenza delle precipitazioni e dei venti, specie nella giornata di Sabato, dove siamo arrivati in alcune località, ad accumulare nel corso della giornata più di 200mm, come nelle serre ioniche e fino ai 360mm di Chiaravalle, favorito dalle correnti da Est e dall’effetto Stau sulle pendici dei rilievi locali.

chiaravalle

Dando uno sguardo più generale sui versanti ionici, si possono osservare accumuli molto vari, a seconda dell’orografia locale, ma in generale si possono notare gli accumuli maggiori sui versanti orientali, i quali, trovandosi in diretta esposizione ai venti da Est, hanno fatto da barriera alle correnti umide.

Ecco qui proposti i dati pluviometrici Arpacal ore 15 :

Serra San Bruno 366mm; St. Caterina sullo ionio 325mm ; Chiaravalle 630mm; Cortale 213mm; Palermiti 381mm: Catanzaro 91mm; Albi 61mm; Petronà 249mm; S.Mauro Marchesato 95mm; Cotronei 171mm; Savelli 147mm; San Nicola dell’Alto (KR) 103mm; Longobucco 93mm: Cropalati: 56; Corigliano Calabro (CS) 45mm.

Per i dati più aggiornati potete consultare le stazioni meteo a questi indirizzi:

http://www.meteopresila.it/stazioni-meteo/

http://www.cfd.calabria.it/